Requisiti Cittadinanza italiana per residenza

Cittadinanza italiana tempi di attesa 2020

CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA 2023

Requisiti cittadinanza italiana per residenza e tempi di attesa quali sono e quali documenti servono per la richiesta di Cittadinanza italiana?

Presenta la tua domanda con DINAMICA ti garantiamo la correttezza dei documenti per la cittadinanza italiana e l’accettazzione da parte della prefettura.

SCOPRI DI PIU’ CON LA VIDEOCONSULENZA prenota adesso!

documenti richiesta cittadinanza

REQUISITI CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA

In relazione alla legge 5 febbraio del 92 n°91 è possibile presentare Richiesta di Cittadinanza Italiana per residenza secondo i tempi di attesa ecco i principali REQUISITI PER LA CITTADINANZA ITALIANA [ELENCO AGGIORNATO]

  • 10 anni di residenza per il Cittadino straniero extra UE
  • 5 anni di residenza per il cittadino UE
  • 3 anni di residenza continuativa se il figlio di cittadini stranieri e’ nato in italia
  • 5 anni di residenza se raggiunta la maggiore età e dopo il processo di adozione da un cittadino italiano.
  • 3 anni di residenza per il nipote di un cittadino italiano in linea retta per nascita
  • Aver svolto delle attività alle dipendenze dirette dello stato italiano da almeno 5 anni
  • Essere un rifugiato con residenza di almeno 5 anni sul territorio italiano
  • Essere figlio di un cittadino naturalizzato italiano con almeno 5 anni di residenza per richiedere la richiesta di cittadinanza Italiana.
  • La legge di conversione 1° dicembre 2018 n. 132 del D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, prevede il requisito della conoscenza della lingua italiana per i richiedenti la cittadinanza italiana per residenza.

Requisiti Cittadinanza italiana per residenza

Il ministero dell’interno per la cittadinanza italiana ha dichiarato in di conseguenza quali sono I REQUISITI PER LA RICHIESTA DELLA CITTADINANZA ITALIANA per residenza e perchè bisogna esserne in posseso.

In primo luogo potrà essere presentata solo e soltanto dopo 10 anni di residenza effettiva in italia dal cittadino Extra UE o dopo aver trascorso 4 anni di residenza effettiva dal cittadino comunitario.

In secondo luogo gli anni di residenza vengono calcolati sulla base della prima effettiva registrazione in italia e nel comune dove risiede il cittadino.e dunque come prima “ISCRIZIONE ANAGARAFICA” e non dal rilascio del primo permesso di soggiorno italiano.

DOCUMENTI E REQUISITI PER LA CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA[LISTA AGGIORNATA 2023]

I documenti per la richiesta della cittadinanza Italiana 2022 per residenza è così composta ed in linea con il nuovo decreto sicurezza entrato in vigore il 5 ottobre 2018.

ad ogni modo tutti i documenti per la richiesta di cittadinanza dovranno essere completi e conformi alla nuova legge del decreto del ex ministro Lamorgese indetto il 21 ottobre 2020

  • 1)PERMESSO DI SOGGIORNO / PERMESSO DI SOGGIORNO ILLIMITATO UE
  • 2)PASSAPORTO IN CORSO DI VALIDITA
  • 3)CARTA DI IDENTITA’ ITALIANA
  • 4) CODICE FISCALE
  • 5) CERTIFICATO STORICO DI RESIDENZA
  • 6) CERTIFICATO DI STATO DI FAMIGLIA O AUTOCERTIFICAZIONE
  • 7) CERTIFICAZIONE DEI REDDITI PERCEPITI NEGLI ULTIMI 3 ANNI PRECEDENTI ALLA DOMANDA DI CITTADINANZA ITALIANA( da lavoratore subordinato o autonomo /Modello Cud o Modello 730 o modello redditi)
  • 8) CERTIFICATO PENALE
  • 9)CERTIFICATO DI NASCITA
  • 10)PAGAMENTO DELLA TASSA STATALE 250,00€/ TASSA CITTADINANZA
  • 11) MARCA DA BOLLO/IMPOSTA DI BOLLO DA 16,00€
  • 12) CERTIFICAZIONE DELLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 DEL QCER

Questo e’ l’elenco completo e aggiornato dei documenti richiesti per la cittadinanza italiana

Quali sono i requisiti e documenti per la cittadinanza italiana per residenza [lista aggiornata 2023]?

1) PERMESSO DI SOGGIORNO / PERMESSO DI SOGGIORNO ILLIMITATO UE

Il Permesso di soggiorno è obbligatorio alla presentazione della domanda come documento che attesta la regolare posizione in Italia

2)PASSAPORTO IN CORSO DI VALIDITA’

Il passaporto è valido come documento estero e attesta l’identita del richiedente della cittadinanza italiana è dunque un regolare titolo di viaggio

3)CARTA DI IDENTITA’ ITALIANA

La carta di identità italiana e’ un documento identifica il richiedente e la sua residenza registratata ufficialmente nel comune dove risiede regolarmente

4) CODICE FISCALE

Il codice fiscale viene attribuito dall’agenzia delle entrate per l’assistenza sanitaria e per l’identificazione del richiedente Il codice fiscale viene attribuito ad ogni cittadino

questo documento ha lo scopo di rappresentare il suo titolare e di identificarlo al momento di un acquisto, dell’adesione di un servizio o dell’apertura di un conto corrente.

5) CERTIFICATO STORICO DI RESIDENZA

il certificato di residenza storico è un documento relativo a una singola persona e riporta le variazioni di residenza di persone residenti, immigrate o emigrate dal Comune, attestando, con le relative date, tutti i cambi di indirizzo avvenuti.

6) CERTIFICATO DI STATO DI FAMIGLIA O AUTOCERTIFICAZIONE

il certificato dello stato di famiglia e’ un documento rilasciato dal comune di residenza che attesta la composizione familiare al momento della richiesta di cittadiananza italiana.

Può essere compilata recandosi direttamente all’ufficio anagrafe del proprio comune di residenza, dove vi verranno forniti i moduli necessari, o comodamente online collegandosi al sito internet del vostro comune e scaricando una serie di appositi documenti.

7) CERTIFICAZIONE DEI REDDITI PERCEPITI NEGLI ULTIMI 3 ANNI PRECEDENTI ALLA DOMANDA DI CITTADINANZA ITALIANA( da lavoratore subordinato o autonomo /Modello Cud o Modello 730 o modello redditi)

La certificazione dei redditi e in particolare Il Modello 730 serve sono documenti che servono in generale ai lavoratori dipendenti e pensionati per comunicare al fisco la propria situazione reddituale riferita all’anno precedente, sia per pagare correttamente le imposte dovute sia per recuperare qualcosa sulle imposte già versate.

8) CERTIFICATO PENALE

Ad ogni modo entrambi il certificato penale certificati devono provenire dal paese di origine ed essere tradotti e legalizzati alle ambasciate italiane.

Qualora il paese di provenienza del richiedente fa parte della convenzione di Vienna del 8 settembre del 1976 i certificati saranno in multilingua di conseguenza non e’ necessaria la traduzione e la legalizzazione.

Per i paese che hanno aderito alla convenzione dell AIA del 5 ottobre del 1961 e garante della legalità del documento tramite l’apostille che rende autentico e utilizzabile il documento negli altri stati.

in Italia ha validità pari a 6 mesi con apposizione di apostille

Qualora il richiedente o cittadino straniero è stato residente in italia prima del raggiungimento dei 14 anni o nato in Italia da cittadini stranieri non sarà necessario il certificato penale dal paese di origine.

Anche un altro elemento fondamentale tra i requisiti per la richiesta di cittadinanza italiana per residenza prevista dal ministero dell’interno è quello di non aver mai interrotto la residenza continuata in italia.

Quindi molte delle volte il cittadino riceve un rigetto della richiesta di cittadinanza italiana per non conoscenza di questo elemento fondamentale ottenendo infine il rigetto come elemento ostativo alla domanda.

9)CERTIFICATO DI NASCITA

il certificato di nascita per i paese che hanno aderito alla convenzione dell AjA del 5 ottobre del 1961 è garante della legalità del documento tramite l’apostille che rende autentico e utilizzabile il documento negli altri stati europei appartenenti alla convenzione haye.

10)PAGAMENTO DELLA TASSA STATALE 250,00€/ TASSA CITTADINANZA

La tassa statale e un imposta che e’ stata adottata dallo stato italiano come “TASSA PER LA CITTADINANZA ITALIANA”

Chi chiede la cittadinanza italiana deve quindi versare un’imposta di bollo da 16 € e un contributo di 250 €

11) MARCA DA BOLLO/IMPOSTA DI BOLLO DA 16,00€

Documento di imposta di bollo da 16,00 € acquistabile telematicamente agli sportelli abilitati.

12) CERTIFICAZIONE DELLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 DEL QCER

Oltre alla lista dei documenti per cittadinanza italiana per residenza a sono statiSono stati indicati con il nuovo decreto DECRETO-LEGGE 21 ottobre 2020, n. 130 Dell ‘ex ministro lamorgese i nuovi tempi di attesa per la cittadinanza italiana

richiesta certificati milano

CONOSCI GIA’ IL NOSTRO SERVIZIO ASSISTENZA PREMIUM 100% ONLINE?

Con ASSISTENZA PREMIUM 100% ONLINE puoi dire addio alle lunghe code!

Assistenza Premium 100% online e’ un servizio di DINAMICA che ti aiuta nelle tue pratiche di immigrazione e Visti per il modo!

Infatti Potrai avviare da casa le pratiche di immigrazione di cui necessiti oppure puoi anche scegliere di avere una o piu’ Videconsulenze in immigrazione qualora vuoi approfondire la conoscenza di un servizio o vuoi risolvere una tua necessita!

PRENOTA ORA UNA CONSULENZA IN AGENZIA OPPURE UNA VIDEOCONSULENZA INFORMATIVA!

VUOI SCOPRIRE DI PIU’ SU QUESTO SERVIZIO?

Contattaci su whatsapp saremo lieti di darti informazioni sul servizio di assistenza e i costi!

Un operatore ti risponde dall’italia!

TELEFONARE PER CARTA BLU UE
CITTADINANZA ITALIANA E TEMPI DI ATTESA

CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA QUALI SONO I REDDITI E REQUISITI

La richiesta di Cittadinanza italiana per residenza prevede la presentazione di un reddito per alcuni determinati importi e per gli ultimi 3 anni .

REDDITI RICHIESTI PER LA CITTADINANZA ITALIANA PER SINGOLO RICHIEDENTE E UNICO NEL NUCLEO FAMILIARE O CON CONIUGE A CARICO E FIGLI AL SEGUITO

Per ogni famiglia anagrafica, viene dunque considerata la somma dei redditi del richiedente, del coniuge e dei figli; vengono elencati di seguito i casi più frequenti, con il relativo reddito imponibile familiare di riferimento:

  • € 8.263,31 per il richiedente la cittadinanza senza coniuge né figli a carico
  • € 11.362,05 per il richiedente la cittadinanza con coniuge a carico
  • € 516,00 ulteriori per ogni figlio a carico del richiedente la cittadinanza

REDDITI PER CITTADINANZA ITALIANA CON FAMILIARI A CARICO

Per ogni famiglia anagrafica, viene dunque considerata la somma dei redditi del richiedente, del coniuge e dei
figli; vengono elencati di seguito i casi più frequenti, con il relativo reddito imponibile familiare di riferimento:

  • Richiedente senza coniuge con 1 figlio a carico: € 8.779,31
  • Richiedente senza coniuge con 2 figli a carico: € 9.295,31
  • Richiedente senza coniuge con 3 figli a carico: € 9.811,31
  • Richiedente senza coniuge con 4 figli a carico: €10.327,31
  • Richiedente con coniuge e 1 figlio a carico: € 11.878,05
  • Richiedente con coniuge e 2 figli a carico: € 12.394,05
  • Richiedente con coniuge e 3 figli a carico: € 12.910,05
  • Richiedente con coniuge e 4 figli a carico: € 13.426,05


I redditi per la cittadinanza Italiana da indicare sono esclusivamente quelli imponibili IRPEF, per i quali siano stati assolti i relativi obblighi
fiscali in Italia (quelli all’estero non vengono considerati), desunti dalle dichiarazioni reddituali presentate negli ultimi
tre anni all’Agenzia delle entrate (a meno che la legge non esenti dalla presentazione);

i casi più comuni e i modelli di reddito utili alla cittadinanza italiana sono i seguenti:

  • per il Modello 730: importo del Reddito imponibile nel Prospetto di liquidazione;
  • Modello Redditi Persone fisiche PF (ex Modello Unico Persone fisiche): somma degli importi del Reddito
  • imponibile nel Quadro RN e del Reddito netto nelle Sezioni I o II nel Quadro LM;
  • Per la Certificazione Unica (se la legge esenta dalla presentazione di altri modelli): somma degli importi dei
  • Redditi di lavoro dipendente e assimilati (con contratto a tempo indeterminato o determinato), di pensione e di altri redditi assimilati, come indicati nell’apposita sezione;
  • Nel caso di Certificazione dei redditi per colf e badanti (se i datori di lavoro non hanno l’obbligo di rilasciare la Certificazione Unica e contestualmente la legge esenta dalla presentazione di altri modelli): importo del Reddito annuo imponibile percepito, allegando alla domanda anche la relativa dichiarazione sostitutiva, firmata dal datore di lavoro o suo tutore, curatore, amministratore di sostegno, o (in caso di decesso) dall’erede o familiare più prossimo in vita, nonché la scansione di un documento di identità del firmatario.

Allo stesso modo ad accompagnare tale requisito infine sarà determinante avere una situazione reddituale corrispondente ai valori di reddito emanate dal ministero degli interni per la richiesta cittadinanza italiana e suoi requisiti.

Sicuramente ancor di più tra i requisiti per la cittadinanza italiana per residenza vi sono i redditi. il singolo richiedente e’ necessario avere un reddito negli ultimi 3 anni di almeno 8.263.31€ ad ogni modo dimostrabile da modello Cud o modello 730 oppure modello unico se possessore di partita Iva. di conseguenza la scala degli importi sono definiti dal ministero dell’interno per la richiesta di cittadinanza italiana e i suoi requisiti.

anche un altro parametro sicuramente degno di nota e il numero di familiari presenti nello stato di famiglia a cui corrisponde di conseguenza un importo definito.

logo dinamica

TEST ITALIANO LIVELLO B1 ISCRIVITI ADESSO CON DINAMICA!

Gentile cliente con L’introduzione nel decreto sicurezza del DECRETO-LEGGE 4 ottobre 2018, n. 113 emanato dall’ex Ministro Matteo Salvini è stato introdotto come requisito fondamentale la conoscenza della Lingua Italiana Per il livello B1 come prerequisito fondamentale e obbligatorio.

Tutti i Cittadini richiedenti Cittadinanza Italiana dovranno sostenere il TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 ad eccezione di coloro che hanno concluso un ciclo di studi in italia riconosciuti dal MIUR

ISCRIVITI ADESSO CON DINAMICA ALLA PROSSIMA DATA DI ESAME PER OTTENERE LA CERTIFICAZIONE DI LINGUA!

ISCRIVITI ADESSO IN SOLI 3 MINUTI CON ASSISTENZA PREMIUM 100%ONLINE E RICEVI CONFERMA DI ISCRIZIONE VIA MAIL !

ISTRUZIONI SEMPILICI E VELOCI!

  • 1.COMPILA IL MODULO ONLINE
  • 2. CARICA I TUOI DOCUMENTI
  • 3.PAGA IL SERVIZIO
  • 4. RICEVI CONFERMA DI ISCRIZIONE

logo dinamica

CITTADINANZA ITALIANA E TEMPI DI ATTESA 2023.

Quali sono i nuovi tempi di attesa per la nuova domanda di cittadinanza italiana?

Oltre ai requisiti per la domanda di cittadinanza Italiana per residenza è infine molto importante conoscere i tempi della concessione della stessa.

dopo il nuovo decreto sicurezza emanato lo scorso 5 ottobre 2020 con modifica del ministro Lamorgese Luciana la legge subuisce nuovamente una nuova riforma il 18 dicembre 2020

Tuttavia l’articolo 4 convertito ai commi 5 e 7 stabilisce i nuovi tempi di attesa in 24 mesi (ventiquattro mesi) e fino a trentasei mesi i tempi di attesa per la concessione della cittadinanza italiana per matrimonio oppure per residenza quindi in entrambi i casi.

ad ogni modo secondo la legge 362 del 18/04/1994 art.3 lo straniero che ha ottenuto i requisiti per presentare istanza di cittadinanza italiana deve attendere fino ad un massimo di 48 mesi giorno ovvero 2 anni di tempo dalla presentazione della richiesta di cittadinanza italiana.

il giuramento infine sarà comunicato dal ministero dell’interno per la cittadinanza quindi attraverso procedure telematiche.

Trascorsi questi giorni sarà possibile comunicare al ministero dell’interno attraverso pec le motivazioni del silenzio amministrativo.

sono invece i tempi di attesa per la richiesta di cittadinanza italiana per matrimonio.

SCEGLI UN TEAM PROFESSIONALE E TECNICAMENTE PREPARATO PRENOTA ADESSO UNA CONSULENZA PER LA TUA DOMANDA DI CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA

PRENOTA ADESSO!

TEMPI ATTESA CITTADINANZA

VIDEOCONSULENZA ONLINE SERVIZIO DI CITTADINANZA ITALIANA DOCUMENTI E REQUISITI

Gentile Cliente procedi ora con il nostro servizio di videoconsulenza , puoi prenotare una consulenza online con il nostro operatore a voi dedicato come primo passo per ricevere tutte le informazioni sui requisiti e sui documenti necessari alla presentazione della tua domanda di cittadinanza italiana per matrimonio o per residenza in italia.

Gentile cliente il costo della consulenza (€ 39,00) sarà riconosciuto come credito anticipato per l’assistenza alla domanda di cittadinanza italiana (€ 170,00).

COSA DEVI FARE? Pochi step e siamo online!

STEP 1) Clicca sul pulsante e prenota la tua giornata e l’orario che preferisci,

STEP 2) Effettua il pagamento e attendi conferma di avvenuto accredito

STEP3) Attendi il link di collegamento diretto con il nostro operatore che ti arriverà via mail.


VIDEO CONSULTANCY


DURATA: 30” minuti

OGGETTO DELLA CONSULENZA: Richiesta Cittadinanza Italiana da Sposato, requisiti documenti estero

PIATTAFORMA : Online video platform (zoom,Google meet)

COSTO: 39,00€

Molti clienti hanno già ottenuto una prima consulenza per la conoscenza dei principali documenti e requisiti per la richiesta di cittadinanza italiana utilizzando il credito versato per presentare successivamente la domanda

“Ci vediamo su online il giorno del tuo appuntamento

Requisiti cittadinanza italiana residenza CONSULENZA

F.A.Q PER LA RICHIESTA DI CITTADINANZA ITALIANA

Si può ricevere la cittadinanza italiana solo dopo 10 anni di residenza ininterrotta in Italia per il cittadino extracomunitario.
Se sei un Cittadino europeo può essere riconosciuta la cittadinanza italiana dopo 4 anni di residenza ininterrotta in italia
il Reddito di cui il richiedente deve dimostrare di aver percepito negli ultimi 3 anni precedenti alla richiesta e di un importo pari o maggiore ai 8.263,00€ per unico richiedente nel nucleo familiare. Se sposato con figli il reddito cambia e diventa 11.362,05€ +516,46€ per ogni figlio.
24/36 mesi (2anni) è il tempo richiesto per il riconoscimento della cittadinanza italiana infatti il ministro Lamorgese ha cambiato la legge e Viene modificato l’art. 9 ter della legge n. 91/92 sulla cittadinanza il 4 ottobre 2020
E' possibile richiedere il numero k/10 della propria domanda di cittadinanza inviando una richiesta formale alla prefettura di competenza di si ha la residenza con una mail pec. (Milano es: cittadinanza.pref_milano@interno.it )
I documenti per la cittadinanza italiana sono i seguenti: -1) Carta di identità -2) Passaporto -3) Permesso di soggiorno o carta di soggiorno -4) Modello redditi o Modello Cud o Modello Unico persone fisiche -5) Certificato Penale tradotto e Legalizzato -6) Certificato di nascita tradotto e legalizzato -7) Certificato della conoscenza della lingua italiana livello B1 -8)Marca da bollo da 16,00€ -9) Pagamento della tassa per la cittadinanza Italiana 250,00€ -10) certificato di stato di famiglia e di residenza -11) Storico di residenza
1-Con la cittadinanza italiana si acquisisce il diritto di viaggiare in europa e nel mondo senza richiesta di un viso 2-Può circolare liberamente in tutti gli stati dell'Unione Europea e può decidere di stabilirsi e lavorare in uno di questi stati (con il permesso di soggiorno questo non è possibile) Può votare ed essere eletto in Italia. 3.Ottenere il diritto al voto come i diritti di un cittadino italiano 4. Diritto all’elettorato passivo e diritto di essere eletti in italia. 5.Diritto a ricoprire cariche pubbliche 6.Doppio passaporto 7.benefici fiscali, in altre parole, si può essere cittadini italiani e avere la residenza fiscale in un altro paese, dove si vive stabilmente. 8.Con la doppia cittadinanza, aumenta la libertà di aprire conti bancari e società all’estero.
il Numero k10/ è un numero che viene attribuito alla domanda di cittadinanza italiana quando la domanda e formlmente completa nella documentazione presentata e nella forma e dunque accettata dalla prefettura di competenza
La tassa obbligatoria per la domanda di cittadinanza e di 250,00€ ed valida un anno dalla data di pagamento.
La doppia cittadinanza porta molti vantaggi ,dunque la possibilità di viaggiare nel mondo oppure votare nel paese italiano e nel proprio paese di origine dove lo consente, accesso a benefici fiscali, opportunità commerciali,
Le fasi della Cittadinanza italiana sono le seguenti -Fase 1/2. "Sono in corso verifiche istruttorie sugli elementi acquisiti relativi a chiarimenti e integrazioni con altri uffici coinvolti nel procedimento. -Fase 3. "Sono stati acquisiti elementi istruttori e cognitivi oggetto di necessari accertamenti utili alla definizione del procedimento". -Fase 4. " Sono stati acquisiti tutti gli elementi informativi necessari ,la pratica è in fase di valutazione". -Fase 5. "La procedura relativa alla pratica in questione è conclusa e il relativo provvedimento è stato inviato agli organi competenti per i conseguenti adempimenti e determinazioni". -Fase 6. "L'istruttoria si è conclusa favorevolmente; è in corso di trasmissione il provvedimento di concessione alla prefettura che ne curerà la notifica.se risiede all'estero ,il decreto sarà inviato all'autorità consolare -Fase 7. "Partica definita riceverà una comunicazione dalla prefettura/consolato"
I paesi che non permettono la doppia cittadinanza sono: Andorra, Bolivia, Botswana, Burundi, Camerun, Capo Verde, Repubblica Popolare Cinese, Repubblica Democratica del Congo, Congo francese, Corea del Sud, Costa d'Avorio, Cuba, Emirati Arabi Uniti, Etiopia, Filippine, Gabon, Ghana, Giappone, Gibuti, Haiti, Honduras, India, Indonesia, Iran, Iraq, Kenia, Kuwait, Liberia, Madagascar, Malesia, Mali, Mauritania, Mauritius, Messico, Mozambico, Nepal, Nicaragua, Nigeria, Pakistan, Panama, Paraguay, Ruanda, Senegal, Somalia, Sri Lanka, Sudafrica, Tanzania, Tonga, Trinidad e Tobago, Tunisia, Uganda, Venezuela, Zambia.
La lettera "F" della Legge di cittadinanza si riferisce allo straniero “che risiede legalmente da almeno dieci anni nel territorio della Repubblica italiana”.
Chi nasce in Italia da genitori extracomunitari e' cittadino italiano se i genitori hanno acquisito la cittadinanza italiana ma soltanto fino al 18 esimo anno di età, successivamente dovrà richiedere la propria Cittadinanza italiana entro il 19 esimo anno di età e presso l'ufficio di stato civile del proprio comune di residenza.
I requisiti per la cittadinanza italiana sono i seguenti: 1) Residenza ininterrotta per almeno 10 anni cittadino extracomunitario 2) Residenza ininterrotta per almeno 4 anni cittadino comunitario 3) Reddito per almeno 8.263,00€ unico nel nucleo familiare 4) Reddito di almeno 11.362,00€ se sposato con coniuge. 5) Certificazione della lingua Italiana livello B1.
La richiesta per diritto alla Cittadinanza per matrimonio è possibile richiederla dopo 2 anni dalla data di matrimonio e 1 anno se vi sono dei figli nati dal matrimonio. i tempi di attesa per la concessione sono 24/36 mesi.
Con la dicitura "Pratica definita" significa che il richiedente riceverà la comunicazione dalla Prefettura/Consolato e dunque Entro 6 mesi dalla notifica del provvedimento di concessione, l'interessato deve presentarsi presso il proprio Comune di Residenza per prestare giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana.
6 mesi qualora il richiedente abbia ricevuto notifica di prestanza al giuramento per la cittadinanza italiana, e dunque entro tale periodo e possibile prestare giuramento innanzi all'Ufficiale al proprio comune di residenza oltre tale periodo potrebbe decadere il diritto.
I motivi che bloccano la Cittadinanza Italiana sono di solito motivazioni che riguardano delle sanzioni penali, civili, amministrative oppure degli errori di inserimento dei dati o dati incongruenti.
Per velocizzare la pratica di cittadinanza e necessario effettuare un sollecito anche con un nostro avvocato per verificare lo stato di avanzamento della cittadinanza italiana, solo attraverso una istanza di accesso agli atti e possibile verificare l'eventuale ritardo o impedimenti alla concessione trascorsi i 2 anni di attesa. e' possibile effettuare un sollecito qualora si presume un arresto del procedimento in essere.
Solo dopo 2 anni di convivenza dalla data di matrimonio.
Qualora il coniuge e' diventato cittadino italiano è possibile chiedere la Cittadinanza italiana dopo un anno dalla data di giuramento.